Insonnia familiare fatale

Insonnia familiare fatale

insonnia familiare fatale

insonnia familiare fatale

L‘insonnia familiare fatale  è  una malattia degenerativa del cervello, che affligge principalmente il talamo e la corteccia cerebrale, non consentendo ai pazienti di dormire. Si tratta di una malattia rara e come tale destinata ad essere trascurata, se non fosse per la risonanza mediatica ottenuta  dalla storia di un fratello e una sorella australiani, malati presunti. La storia di Lachlan e Hayley Webb è stata raccontata dal quotidiano inglese The Independent e dalla tv australiana Nine News. I due giovani  non hanno sviluppato i sintomi della malattia e non è certo che avverrà. Di insonnia familiare fatale sono morti alcuni parenti tra cui la madre. Della vicenda amareggia osservare come i media speculino sul dolore altrui e come la ricerca di una cura per una rara malattia e dunque scarsamente remunerativa, sia in difficoltà a trovare adeguati finanziamenti  Leggi tutto.

Antonio: fuoco di Sant’Antonio e agopuntura

Antonio: fuoco di Sant’Antonio e agopuntura

antonio

Fuoco di Sant’Antonio

L’ agopuntura omeopatica è utile nel Fuoco di Sant’ Antonio come una terapia del dolore priva degli effetti collaterali dei farmaci. Il Fuoco di Sant’ Antonio, denominato anche herpes zoster è una malattia alla cui insorgenza cooperano i virus.. Il Fuoco di Sant’ Antonio si estrinseca clinicamente come una malattia della cute e delle terminazioni nervose. Il virus che coopera alla malattia è lo stesso virus che nei bambini determina la varicella, da cui il nome varicella-zoster virus. L’adulto che da bambino ha sofferto di varicella può ammalare nuovamente di un’altra malattia causata però dallo stesso virus ovvero il Fuoco di Sant’ Antonio.    Leggi tutto.

Fascite plantare e agopuntura omeopatica

Fascite plantare e agopuntura omeopatica

fascite plantare

fascite plantare

La fascite plantare è una sindrome dolorosa che coinvolge la fascia plantare che beneficia di trattamento con agopuntura omeopatica.  L’ agopuntura omeopatica è una terapia antinfiammatoria, anlagesica e miorilassante priva di controindicazioni. La metodica consiste nell’infiltrazione intradermo e sottocute rimedi omeopatici in formulazione iniettabile  sia  su agopunti vicini alla proiezione del dolore, sia agopunti distanti coerenti con la malattia sottostante.  SI tratta dell’applicazione congiunta di due delle MNC Medicine Non Convenzionali maggiormente apprezzate, che ne aumenta la efficienza terapuetica senza disperdere la caratteristica elevata tollerabilità biologica. La fascite plantare comporta un dolore alla base del calcagno, inizialmente senza evidienti compenenti infiammatorie.   Leggi tutto.

Disassuefazione e agopuntura

Disassuefazione e agopuntura

disassuefazione

disassuefazione

L’ agopuntura si applica a nei pazienti  impegnati in una disassuefazione come sedativo  e per contrastare i disagi neurovegetativi connessi  alla dipendenza.   Ogni comportamento  con dipendenza ha con il tempo implicazioni tali da indurre la necessità di percorsi di disassuefazione operati con vari metodi a seconda dei casi. L’insorgenza degli effetti collaterali di una dipendenza è in molte culture causa di sofferenza del singolo e di coloro che ha vicino oltre a costituire un costo economico e sociale considerevole.  I danni del singolo  e i costi sopportati da una società con diffusione di una dipendenza sono i motivi  per sollecitare una disassuefazione con svariati metodi e percentuali di successo: la desensibilizzazione, la psicoterapia, i gruppi di sostegno, il supporto familiare, la farmacologia e le tecniche suggestive trovano impiego in questo settore. Anche l’agopuntura  può cooperare in questi percorsi di disassuefazione per contenere gli squilibri neurovegetativi spesso implicati.  Leggi tutto.

Disturbi alimentari e agopuntura omeopatica

Disturbi alimentari e agopuntura omeopatica

disturbi alimentari

disturbi alimentari

L’ agopuntura omeopatica si applica nei disturbi alimentari per agire sull’adattamento a stress e modulare il sistema neurovegetativo. L’ agopuntura omeopatica consiste nell’infiltrazione di rimedi di omeopatia su agopunti coerenti con il dolore espresso del paziente.  Si tratta di una tecnica complessa che si avvantaggia della sinergia due delle medicine alternative più apprezzate da medici e pazienti.  I disturbi alimentari sono alterazioni del comportamento alimentare per cui una persona ingurgita compulsivamente una quantità di cibo non proporzionata alle esigenze metaboliche e ai tempi di valorizzazione sottostanti.   Talvolta la fase compulsiva è seguita da una forma a pulsione opposta tale da poi ricorrere a diversi metodi per riuscire a non metabolizzare il bolo alimentare assunto.   Leggi tutto.

Nevralgia del trigemino e agopuntura omeopatica

Nevralgia del trigemino e agopuntura omeopatica

nevralgia del trigemino

nevralgia del trigemino

L’ agopuntura omeopatica è applicata nella nevralgia del trigemino  come un trattamento analgesico e antinfiammatorio privo di controindicazioni significative. L’agopuntura omeopatica è una forte stimolazione che consiste nell’infiltrazione di rimedi omeopatici in formulazione iniettabile su punti di agopuntura coerenti con situazione clinica del paziente. Si tratta di una tecnica che associa omeopatia e agopuntura in una unica terapia, mai esclusivamente sintomatica e senza perdere la caratteristica elevata tollerabilità biologica.  La nevralgia del trigemino è un intenso dolore al volto che coinvolge anche occhi, labbra, naso, cuoio capelluto, fronte, denti e mucose orali. Il dolore del trigemino è violento e procede per impulsi improvvisi.   Leggi tutto.

Risposta adattativa a stress e agopuntura

Risposta adattativa a stress e agopuntura

risposta adattativa

risposta adattativa

L’ agopuntura concepisce la malattia organica come una risposta adattativa a stress e pertanto la valuta  sempre  sia sul piano fisico, sia sul piano emozionale. Per l’ agopuntura tradizionale cinese qualsiasi evento clinico possiede una espressione psicosomatica e contestualmente somatopsichica. L’ intesità  e espressione di queste due vie di comunicazione tra mente e corpo, dipende nel singolo caso dal risentito.  Per molti medici ,  le risposte adattative a stress sono osservate solo in relazione ad alcune malattie psicosomatiche, mentre la maggior parte degli eventi clinici sono erroneamente definiti come puramente somatici. I processi esclusivamente somatici non mai stati validati. La vita umana è composta senza soluzione di continuità, dalla densità struttiva del corpo, dei comandi del sistema nervoso centrale  e delle emozioni. Un esempio di questa relazione stringente tra fisico mente e emozione è la parola. L’emissione di un suono che costituisce parola, linguaggio e comunicazione è un processo fisico coinvolgente le corde vocali, polmoni e muscolatura ma contemporaneamente comandato dal sistema nervoso centrale e vissuto emotivamente.  Leggi tutto.