Terapia del dolore e agopuntura omeopatica

Terapia del dolore e agopuntura omeopatica

terapia del dolore

terapia del dolore

Per la terapia del dolore è utile l’ agopuntura come terapia antinfiammatoria miorilassante e analgesica priva di effetti indesiderati. L’ agopuntura omeopatica consiste nell’infiltrazione intradermo e sottocute rimedi omeopatici in formulazione iniettabile  sia  sulla zona di proiezione del dolore, sia agopunti  coerenti con la malattia sottostante.  Si tratta di una metodica complessa integrata in una terapia che non si deve concludere solo come atto terapeutico locale e semplicemente analgesico. Il metodo basa sull’applicazione congiunta di due delle MNC Medicina Non Convenzionali maggiormente apprezzate,senza disperdere la caratteristica elevata tollerabilità biologica. L’impiego del metodo è una forte stimolazione ed è particolarmente importante per la cura delle patologie infiammatorie  che provocano oltre al dolore, anche disfunzione e lesione. L’ agopuntura omeopatica  come terapia del dolore include sempre oltre il trattamento locale anche la stimolazione do agopunti  coerenti con la diagnosi clinica, costituendo una terapia efficiente  senza gli effetti collaterali dei farmaci. La tecnica di somministrazione di rimedi di omeopatia iniettabile evidenzia molteplici altri  campi di applicazione oltre la analgesia.  Leggi tutto.

Attacchi di fame e agopuntura omeopatica

Attacchi di fame e agopuntura omeopatica

attacchi di fame

attacchi di fame

L’ agopuntura omeopatica è utile negli attacchi di fame tramite  sedute indirizzate a contenere lo stress e regolarizzanti il sistema neurovegetativo. L’ agopuntura omeopatica è una tecnica di forte stimolazione che consiste nell’infiltrazione di rimedi di omeopatia iniettabile su punti di agopuntura coerenti con la situazione clinica del paziente. La metodica unisce agopuntura e omeopatia in un unico atto medico senza disperdere la caratteristica elevata tollerabilità biologica. Gli attacchi di fame sono una alterazione del comportamento alimentare per cui una persona ingurgita ossessivamente una quantità di cibo non proporzionata alle esigenze metaboliche.   Leggi tutto.

Cefalea tensiva e agopuntura

Cefalea tensiva e agopuntura

cefalea tensiva

cefalea tensiva

Per la cefalea tensiva è utile l’  agopuntura  come terapia antinfiammatoria miorilassante e analgesica priva di effetti indesiderati.L’ agopuntura consiste è una stimolazione  percutanea ottenuta tramite aghi bimetallici posti su agopunti ovvero zone della cute definite secondo la medicina tradizionale cinese.  Si tratta di una metodica complessa integrata in una terapia che non si deve concludere solo come atto terapeutico locale. L’impiego di tale metodo è particolarmente importante  in tutti i pazienti affetti da dolore e in particolare nella cefalea tensiva che accompagna talvolta per anni la vita dei pazienti. La cefalea tensiva è la forma più diffusa di mal di testa ed è connessa contrazione dei muscoli del cranio e del collo. Il dolore si comporta come se il paziente fosse in  una morsa che lo stringe, denominato da molti come  “cerchio alla testa”.  Leggi tutto.

Preparazione sportiva e agopuntura

Preparazione sportiva e agopuntura

preparazione sportiva

preparazione sportiva

L’ agopuntura ha molte applicazioni in terapia, ma può essere impegnata anche migliorare la performance e la preparazione sportiva. L’ agopuntura consiste nella stimolazione tramite aghi bimetallici di aree della cute descritte dalla medicina tradizionale cinese ai finti terapeutici.  L’ agopuntura è apprezzata da medici che la praticano e dai loro pazienti per l’ elevata sicurezza e tollerabilità.  Le applicazioni più frequenti  dell’ agopuntura per migliorare le prestazioni e la preparazione sportiva sono la gestione naturale dell’infiammazione, del dolore e dello stress. Le risposte adattative durante la preparazione sportiva , costituiscono uno stress fisico, mentale o emozionale. La preparazione sportiva dipende dal sistema metabolico, neurovegetativo, endocrino, immunitario e dalla serenità del soggetto osservato.  Leggi tutto.

Ernia del disco e agopuntura

Ernia del disco e agopuntura

ernia del disco

ernia del disco

Nell’ ernia del disco si applica l’  agopuntura come trattamento antinfiammatorio miorilassante e analgesico privo di controindicazioni degne di nota. L’ agopuntura omeopatica è una tecnica per la quale si stimolano punti della cute con aghi bimetallici al fine di ottenere una reazione sistemica sul dolore infiammazione e contrattura.  Si tratta di una metodica complessa integrata in una cura che non si deve concludere solo come atto terapeutico per il dolore. L’ agopuntura è particolarmente importante in tutte le patologie degenerative. L’ ernia del disco è una malattia del disco intervertebrale, struttura che separa i corpi vertebrali consentendo il movimento.  Leggi tutto.

Tabacco e agopuntura

Tabacco e agopuntura

tabacco

tabacco

L’ agopuntura può essere impegnata nei pazienti che vogliono fare un percorso terapeutico per la disassueffazione da tabacco.  L’inalazione di fumo da combustione del tabacco per fini rituali o per semplice piacere induce abitudine o dipendenza. Fumare la sigaretta è il metodo più comune per  inalare fumo di tabacco. Il fumo contiene nicotina, un alcaloide psicotropo e molte altre sostanze, che oltre a produrre una forma di piacere, inducono purtroppo dipendenza ed effetti collaterali anche gravi, tali da  sollecitare il paziente ad affrontare una disassueffazione assistita.  Leggi tutto.

Yoga e agopuntura

Yoga e agopuntura

Trascizione della conferenza ” Yoga e agopuntura ” tenuta dal Dott. Fabio Elvio Farello nel corso di formazione quadriennale per insegnanti yoga  domenica 18 ottobre 2015 presso il Convento Suore Pallottine Via di Porta Maggiore 34 Roma.

yoga e agopuntura

yoga e agopuntura

Buongiorno a tutti, nell’incontro di oggi parleremo delle relazioni che ci sono tra la pratica yoga, agopuntura e terapia, che sono importanti e non sufficientemente studiate. In particolare vorrei parlare del drenaggio che si riesce ad ottenere a livello tossinico dall’uso, in particolare, dell’haţha-yoga e del prānāyāma. Per definire il drenaggio dobbiamo parlare della omotossicologia che è la forma più moderna dell’omeopatia, risale agli anni ’60 – ‘80 nei quale l’evento clinico è descritto secondo un linguaggio più moderno, rispetto all’omeopatia classica, che è una medicina del ‘700. L’omotossicologia definisce l’evento clinico, ovvero la malattia, come la relazione che ha il paziente con la lotta incessante per la gestione delle omotossine. Ovviamente le omotossine sono tossine che provengono dall’ambiente nel quale siamo inseriti e oggi questa tematica è d’importanza evidente perché l’ambiente è carico a livello tossico, omotossine però include anche il termine delle tossine che noi stessi produciamo: per vivere, per respirare, per pensare, per emozionare; siamo in un contesto in cui vengono prodotte incessantemente tossine, l’organismo è chiamato a gestirle. Quando questa gestione delle tossine supera un livello critico ovviamente questo può coincidere con l’evento di malattia.  Leggi tutto.