Pepe lungo

Piper longum – Pepe lungo

pepe lungo

pepe lungo

Il pepe nero è spesso confuso il pepe lungo. Talvolta queste due spezie portano infatti lo stesso nome, ingenerando equivoci. Si tratta di due pianti diverse. il pepe lungo è un ingrediente molto raro nella cucina europea, che preferisce per il sapore piccante il peperoncino e appunto il pepe nero.  Contrariamente il pepe lungo  viene ampiamente utilizzato nella cucina orientale come quella indiana e indonesiana. Anche in Nordafrica si utilizza ampiamente.

Il pepe lungo è però anche un rimedio di fitoterapia e in particolare di fitoterapia tradizionale cinese. Dunque l’uso di questa pianta in terapia è diverso da quello alimentare. IL pepe lungo è parte di preparazioni fitoterapiche come rimedio o come acceleratore di assorbimento per altri rimedi.

L’agopuntura è parte della MTC Medicina Tradizionale Cinese. Si tratta di un sistema medico complesso, che oltre alla infissione di aghi, prevede anche l’utilizzo di piante medicinali. I rimedi di MTC sono prodotti efficaci, in parte portati in occidente e utilizzati come riferimento per la preparazione di farmaci o fitoterapici. Piper longum è pertanto  parte della fitoterapia tradizionale cinese.

Descrizione botanica di Piper longum – Pepe lungo

La pianta del pepe lungo della famiglia delle Piperaceae è una pianta rampicante dell’altezza di un paio di metri dai rami sottili. Le sue foglie lanceolate sono verdi sulla pagina superiore . I fiori sono eretti, raggruppati in strutture oblunghe e affusolate, che favoriscono la produzione di frutti dall’aspetto lungo e stretto raggruppati in una sorta di pannocchia di 2-3 cm di lunghezza e 1 cm di diametro di colore marrone.  I frutti vengono raccolti precedentemente alla maturazione totale e successivamente essiccati al sole.

Per la produzione dei frutti come droga o spezia la pianta di Piper longum viene sfruttata solo nei suoi primi cinque anni di produttività poi viene sostituita. Il pepe lungo è una pianta originaria dei paesi dell’Himalaya. Il frutto essiccato di Piper longum è anche conosciuto col nominativo di pepe balinese, pepe del bengala e pipali. Piper longum è  noto per utilizzi nel campo della medicina ma anche come spezia sebbene poco conosciuta in Europa. Risulta meno piccante del pepe nero.

Proprietà di Piper longum secondo MTC

pi pà

pi pà

La  farmacologia tradizionale cinese, si riferisce ad una conoscenza vasta e completa della medicina. Essa basa però su un proprio metodo e su presupposti scientifici diversi da quelli applicati in epoca moderna. Pertanto ai fini della comprensione delle descrizioni classiche del Pepe lungo – Pi Pà  occorre aver conoscenza del metodo.  Pepe lungo – Pi Pà si ricava dal frutto della pianta e  appartiene ai “medicamentae tefacientia intimae” .  Secondo la tradizione il comportamento termico del Pepe lungo – Pi Pà è caldo. Il sapore è importante per comprendere le indicazioni di un rimedio. Pertanto il medico antico procedeva alla preparazione del medicinali, anche dopo aver assaggiato la sostanza di partenza. Il sapore del Pepe lungo – Pi Pà è piccante.

Una orbita funzionale nella MTC Medicina Tradizionale Cinese è un gruppo di organi, tessuti e funzioni coerenti con una funzione sociale nel clan delle origini. Il Pepe lungo – Pi Pà ha una azione primaria  sulle orbite funzionali di stomaco e intestino creasso.

Le orbite funzionali nel loro complesso sono dodici.  Esse sono attribuite ognuna ad una fase evolutiva secondo l’apposita convenzione di valore. L’ orbita funzionale stomaco è in relazione alla fase evolutiva terra, mentre l’orbita funzionale intestino crasso è in relazione alla fase evolutiva metallo.

Gli effetti del Pepe lungo – Pi Pà che derivano da quanto espresso sono i seguenti:

  • riscaldare il centro
  • disperdere le eteropatie di freddo

Quali sono le indicazioni per Piper longum secondo MTC?

Le indicazioni della tradizione sono generalmente abbastanza conformi dalle conoscenze di farmacologia, botanica e fitoterapia. Tuttavia il metodo cognitivo è diverso e consente una maggiore o diversa comprensione del rimedio. Inoltre le informazioni derivante dallo studio dei classici in relazione ad un rimedio consentono meglio la integrazione corretta con i trattamenti in agopuntura.

 Pi Pà è indicato secondo la tradizione cinese per:

  • algor O. stomachi et intestini crassi
  • odontalgia

Quali sono le controindicazioni secondo MTC

Pi Pà è controindicato secondo le indicazioni tradizionali in caso di vuoto dello Yin o inanitas yin e durante la stagione estiva o esposizione a caldo

Cosa sono i medicamentia tepefacientia intimae ai quali appartiene secondo MTC il Pepe lungo

I medicamentia tepefacientia intimae sono una categoria di rimedi di natura molto calda, caratterizzata però da un azione sugli organi interni. Questo determina il loro impiego per trattare la noxa patogena freddo se penetrata nell’interno del paziente.  La noxa patogena freddo secondo MTC non è dovuta solo ad una esposizione a freddo ambientale. Si tratta piuttosto di un termine tecnico per  descrivere tutti i rallentamenti metabolici e funzionali.  Algor intimae è l’indicazione maggiore di questa categoria di rimedi.  Questa condizione avviene generalmente per le seguenti cause:

  • esposizione prolungata a freddo ambientale
  • vuoto dello  yang renale

Questa categoria di rimedi proprio a causa della loro qualità ha pertanto le seguenti controindicazioni:

  • clima estivo e caldo
  • vuoto dello yin
  • insieme a medicamenta liberantia species

Cosa contiene secondo la farmacologia?

Piper longum  è stato studiato secondo tecniche moderne oltre che dalla MTC. La farmacologia per descrivere l’azione di una pianta medicinale, ne esamina le singole componenti  chimiche. Questa procedura consente l’ attribuzione precisa di una azione medicinale. Inoltre dal momento che molte sostanze sono già conosciute, l’analisi delle componenti consente di comprendere meglio il rimedio. Il rimedio negli ultimi decenni è stato sottoposto a studi chimici che hanno consentito di identificare i suoi componenti principali. Questa analisi consente meglio di comprendere come funziona la somministrazione in terapia. Piper longum  contiene:

  • olio volatile 1%
  • sostanze resinose
  • piperina 6% ( quantità maggiore rispetto al Piper nigrum)
  • piperlongumina
  • terpenoidi
  • diidrostigmasterolo

Quali sono le caratteristiche secondo la farmacologia?

Il Piper longum ha proprietà antiasmatiche e antiallergiche. Il meccanismo d’azione evidenziato da alcuni studi pongono la piperina quale blocco non selettivo dei recettori colinergici e l’inibizione non selettiva dell’attività istaminergica e serotoninergica. Studi in vitro hanno evidenziato un marcato effetto di inibizione della degranulazione mastocitaria del 30%. Altri studi clinici dimostrano una riduzione della gravità di attacchi asmatici del 50% dei pazienti trattati con Piper longum. Il Piper longum grazie alla sua azione vasodilatatrice tende ad aumentare la produzione di sperma e ovociti. In breve Piper longum evidenzia attività

  • antiasmatica
  • antiallergica
  • antinfiammatorio
  • antisettico
  • antiossidante
  • aumenta la produzione di sperma e ovociti
  • stimolante libidico
  • Immunomodulante

Interazioni farmacologiche e controindicazioni di Piper longum

I rimedi di fitoterapia possono evidenziare interazioni con farmaci chimici. Occorre competenza nella somministrazione e conoscenza dello stato clinico del paziente. Si raccomanda precauzione in pazienti

Non usare in gravidanza e allattamento per mancanza di studi adeguati.

Quali sono gli effetti della piperina?

Le componenti di un fitoterapico possono essere utili ad indagare l’azione di un rimedio. Nel Piper longum si osserva molta più piperina che nel pepe nero. La piperina inibisce anche altri enzimi importanti nel metabolismo di farmaci, aumentando la loro biodisponibilità . Ad esempio la  piperina può aumentare in modo importante la biodisponibilità della curcumina. Alcuni studi evidenziano che la piperina può stimolare la pigmentazione della pelle, in seguito a irradiazione con luce.

La piperina  riduce la formazione di  cellule adipose e  mostra effetti antidislipidemici. La piperina aumenta inoltre la secrezione dei succhi digestivi pancreatici, dello stomaco e del tratto intestinale. Questo accelera il processo di digestione dei cibi. Alcuni studi evidenziano che la somministrazione di piperina può inibire la crescita di tumori.La piperina inoltre presenta effetti antimelanconici tramite l’aumento della neurotrasmissione della dopamina e della serotonina.

Pepe Lungo utilizzato in Ayurveda

Il frutto di questa straordinaria pianta è ampiamente utilizzato in Ayurveda.  Esso è aggiunto in molte formulazioni con lo scopo di migliore la biodisponibilità ed efficacia di altri rimedi. Come rimedio in se stesso  Pepe lungo disperde Kapha e Vata, oltre ad attivare Pitta. Si usa pertanto nell’ Ayurveda con le seguenti indicazioni:

  • stimolare la digestione,
  • detossicazione
  • degrassare
  • migliorare la respirazione
  • migliorare la qualità del sangue,
  •  stimola la libido,
  • stimolare una mente limpida

In omeopatia si usa il Pepe nero

In omeopatia no è indagato il Pepe lungo, ma il pepe nero. Tuttavia viste le similitudini tra i due può essere utile citare l’uso omeopatico del rimedio. La materia medica omeopatica che tratta Piper nigrum è quella del Boericke, Voisin, Greewe, Leeser e Houat. I rimedi omeopatici sono prescritti generalmente per la totalità dei sintomi espressi dal paziente. Tuttavia leggendo la materia medica di Pepe nero si osservano alcuni sintomi maggiormente:

  •  sensazione di bruciore e  pressione su tutto il corpo
  • orgaanotropismo respiratorio
  • organotropismo digerente
  • organotropismo genitourinario

Curiosità sul  Pepe lungo

Il medico Ippocrate lo cita come un rimedio efficiente nel trattamento di numerose malattie.  Presso la Roma antica  lo consideravano importantissimo , anche se alquanto costosa. Durante il Medioevo il suo utilizzo era alquanto diffuso, ma successivamente, con la scoperta dell’America e dunque del peperoncino, fu sostituito da quest’ultimo scomparendo totalmente dalle tavole. Tribù presenti in Malesia tendevano ad utilizzare la spezia del Pepe lungo come ingrediente al fine di creare veleni per le frecce.

Come somministrare il rimedio  Piper longum

Si osserva un diffuso utilizzo di internet al fine della auto-somministrazione o etero-somministrazione inadeguata, di rimedi di fitoterapia. Questa pratica comporta errori di valutazione e dosi e tali da favorire senza dubbio il business di farmaci chimici. Chi infatti mal usa un rimedio naturale, si troverà poi a dover ricorrere più frequentemente al farmaco, se ammala. Il farmaco  nel bene e nel male è infatti gestito dal medico .

La pratica discutibile di riservare la somministrazione di rimedi di fitoterapia occidentale o cinese a personale non qualificato o  alla auto-somministrazione è pertanto favorevole ai farmaci chimici. Motivo per il quale la si tollera, traendone vantaggio economico notevole. Pertanto la presente scheda vuole esclusivamente informare sulle proprietà del Piper longum. Un paziente informato è infatti consapevole.

Tuttavia si invita a rivolgersi ad un medico esperto in fitoterapia o agopuntura per valutare la propria situazione personale. Solo nella corretta relazione medico paziente è possibile affrontare una cura e sopratutto gestirla. La somministrazione di rimedi naturali non può avvenire al di fuori di questa regola. La prevenzione e la cura delle malattie, richiede infatti sempre una diagnosi clinica e strumentale, la prescrizione di adeguata terapia e il suo monitoraggio. Tutto ciò avviene esclusivamente in una relazione terapeutica.

Dove fare agopuntura a Roma

L’agopuntura   è in Italia un atto medico.   Pertanto le metodica deve essere essere esercitate esclusivamente da un medico esperto.   Il paziente può verificare  l’operatore tramite l’ iscrizione dell’operatore presso l’ Ordine dei Medici e presso il Registro dei medici che praticano l’agopuntura.

Infatti l’iscrizione al Registro dell’ Ordine consente  un controllo di qualità relativamente alla formazione ricevuta dal medico. Inoltre a facilitare tale verifica all’Ordine dei Medici di Roma, il Registro si può consultare anche online. La agopuntura  non si contrappone ne sostituisce  le linee guida della medicina convenzionale. Al contrario  essa è associabile ad altre forme di terapia oltre che in prevenzione.

Dott. Fabio Elvio Farello,    Agopuntura e Fitoterapia a Roma