Agopuntura senza aghi

Agopuntura senza aghi

Agopuntura senza aghi

Agopuntura senza aghi

L’ agopuntura senza aghi è la parte maggiormente interessante del metodo. Si tratta di applicare l’avanzato modello di malattia e malato presente nella MTC o Medicina Tradizionale Cinese al mondo di oggi. La conoscenza di come funziona la salute e malattia in MTC consentono il superamento di una comprensione esclusivamente corporale degli eventi clinici.  Tale modello di medicina, le convenzioni di valore e tutte  le esperienze millenarie che ne derivano,  sono di estremo interesse per la classe medica e per i pazienti. Tutto ciò al fine di espandere i limiti cognitivi connessi ad una comprensione esclusivamente fisica della vita umana.

Non si tratta di eliminare la tecnologia moderna, ma di applicarla meglio, nel pieno possesso di tutte le implicazioni che derivano da un visione espansa della esperienza di malattia. L’agopuntura senza aghi è utile a tutti, operatori sanitari che continueranno ad applicare il loro metodo e malati che saranno maggiormente coinvolti nei processi di guarigione. La metodica non costituisce in alcuno modo una alternativa, ma al contrario consente di applicare meglio ciò che già si conosce . Si tratta di entrare  e assimilare le conoscenze antiche, per meglio utilizzare quelle moderne.

Perché l’agopuntura senza aghi è importante?

Nella MTC l’uomo è considerato portatore indivisibile di un livello fisico, emotivo e mentale dell’esistenza.  La comprensione di come avviene la malattia nel singolo paziente consente una espansione di coscienza nel malato e del medico, senza necessità alcuna di procedere in terapia con la stimolazione tramite gli aghi.  L’agopuntura è una profonda riflessione sulla malattia, il suo senso e i suoi obiettivi. Questo consente avanzamenti nella gestione della malattia stessa, che procedono ben oltre la gestione della sua mera fisicità.

I tempi sono maturi, per elevare la conoscenza consentendo ai malati e ai loro medici uno spazio prima precluso.  Il progresso in medicina a partire dall’illuminismo europeo è in gran parte dipeso dalla definizione di vita come evento fisico da indagare con le scienze moderne ovvero chimica, fisica e biologia.  Nel corso dei secoli questa semplificazione ha consentito risultati straordinari, accompagnati sia dal metodo scientifico, sia dall’avanzare impetuoso della tecnologia in campo medico. Tuttavia la semplificazione operata, certamente utile in partenza, evidenzia sempre più limiti, che occorre rimuovere. La vita umana non può essere completamente compresa, se si rimane ancorati  al paradigma ormai obsoleto di una esistenza  basata esclusivamente sul corpo.

Come funziona l’agopuntura senza aghi?

Si tratta di entrare nel dettaglio di  una visione antica e mai superata di una esistenza umana trina ovvero denotata da un piano fisico, emotivo e mentale. L’interazione costante di questi tre aspetti culmina in salute, malattia e morte. Considerare la vita umana in tal senso, non è certamente contrario ad una tradizione europea, ma al contrario la ripristina nella sua interezza. Fu già S. Tommaso a  definire  l’uomo è un composto sostanziale di tre diversi aspetti, di cui quello corporale è solo parte di un tutto indivisibile.

La comprensione della materia fisica della vita organica necessita, della semplificazione che tutto procede dal corpo, Ciò consente analisi e metodo sperimentale. Non di meno l’uomo non ciò che risulta dalle analisi, ma al contrario è una coscienze che attraverso l’esperienza del corpo. Questa coscienza usa il copro per procedere verso culminanti, che possono essere per noi sconosciute,  anche se non per questo negabili. Approfondire ciò la MTC Medicina Tradizionale Cinese consente una visione più precisa, che nulla nega dei processi corporali conosciuti e indagati dal metodo scientifico.

Come vengono descritti i tre piani dell’esistenza nell’agopuntura senza aghi?

La parte fisica del corpo è suddivisa tramite i cinque elementi della tradizione cinese. I tessuti e le loro funzioni sono suddivisi per gli scopi biologici loro competenti in una organizzazione delocalizzata di tessuti e funzioni, ma caratterizzata da comune scopo.  Ne derivano dodici orbite funzionali.  Queste sono appunti insiemi delocalizzati,  nei quali confluiscono svariati tessuti, organi e funzioni, purché accumulati da comune scopo biologico. La parte fisica dei singoli tessuti, organi e funzioni non è certo messa in discussione. Si tratta al contrario di un modello idoneo  a comprenderne una loro funzione sistemica.

La dodici orbite funzionali corrispondono  tutte a cinque elementi o meglio definite fasi evolutive. A loro corrispondono anche cinque differenti campi emozionali. Questi consentono la messa in moto della funzione espressa. Nulla si muove infatti se non attraverso un campo di emozioni che lo consente e alimenta. In tal senso si comprende meglio il senso etimologico della parola e-mozioni. La parola significa proprio mettere in movimento. Le intenzioni e  le scelte operate dalla singola persona si muovono verso uno scopo biologico, solo e sempre se animate da specifica emozione.

Lo scopo biologico delle orbite funzionali animate da emozioni corrisponde al piano mentale. Quando la vita umana realizza il suo scopo, la persona esprime il proprio talento con soddisfazione personale e di tutta la comunità alla quale partecipa. Nel caso sfortunato nel quale lo scopo biologico incontra ostruzioni al suo compimento, allora il personale talento di ognuno diventa un conflitto. Da questa conflittualità interiore procedono in successione temporale gli eventi clinici che  chiamiamo malattie.

Cosa occorre per comprendere e applicare l’agopuntura senza aghi?

La MTC Medicina Tradizionale Cinese adotta una particolare correlazione logica, diversa da quella adottata nel metodo scientifico occidentale.  Questa particolare  correlazione logica prende il nome tecnico di sintesi induttiva. La correlazione logica adottata dalle scienze occidentali e in modo particolare dalla medicina è invece  l’analisi causale. In campo medico il sapere acquisito negli ultimi duecento anni si basa quasi esclusivamente sulla rigorosa applicazione del modello analitico-causale.

Non di meno il cervello umano supporta sia analisi causale, che sintesi induttiva. Nella vita di tutti i giorni può capitare ad ognuno di noi di alternare le due modalità di conoscenza. Questo avviene con tranquillità e senza che ciò produca scalpore. Il cervello umano processa informazione in modo analitico e\o sintetico a seconda della convenienza e opportunità . Questa proprietà del cervello umano è una delle spiegazioni del suo successo evolutivo. Chi vuole comprendere e applicare la MTC deve utilizzare  il lato sintetico del  cervello. Quello che consente di pensare le analogie e  di ragionare per  insiemi.

Si sottolinea che la problematica di utilizzare solo analisi causale è esclusivamente delle scienze mediche. Al contrario in fisica negli ultimi cento anni è stata proprio la sintesi induttiva a consentire gli enormi avanzamenti del metodo. Senza sintesi induttiva la fisica moderna sarebbe ancora ancorata alla meccanica newtoniana.  Utilizzare il cervello doppio, di cui ogni essere umano è dotato, espande le possibilità, senza nulla perdere delle conoscenze già acquisite.

Cosa sono le orbite funzionali  dell’agopuntura senza aghi

Le orbite funzionali definiscono i rapporti tra tutti gli organi, funzionalmente allo scopo biologico espresso nel clan . Esse consentono a medici specialisti in varie discipline di dialogare tra loro.  Tramite le orbite funzionali si decodifica lo scopo della malattia, anche quando essa coinvolge più e differenti specialisti. Questo scopo della malattia,  non contraddice l’analisi del modo corporale nel quale essa avviene.  Le orbite funzionali sono raggruppamenti di tessuti, organi  e funzioni in relazione al ruolo del singolo all’interno del clan di appartenenza. Si distinsero nella notte dei tempi cinque ruoli, che tuttora persistono, anche se occorre valutare in che modo essi scivolano nel mondo moderno:

  • cacciatore
  • sciamano
  • raccoglitore
  • tutela del nido
  • costruttore

Le orbite funzionali  sono un concetto ben distinto da quello di organo, impiegato in medicina convenzionale. Gli organi sono infatti parte dell’orbita e non viceversa.    L’orbita funzionale fegato per esempio  non riguarda esclusivamente l’organo fegato. All’interno dell’orbita fegato, infatti, sono presenti anche il tessuto muscolare, le articolazioni, gli occhi, i canini e le unghie. Si tratta di un gruppo di tessuti da esaltare in quei mammiferi, che svolgono funzione predatoria. Questa funzione non è certo terminata in epoca moderna. Al contrario  essa sussiste, anche se scivola su equivalenti di funzione.

Cosa sono i campi emozionali  dell’agopuntura senza aghi ?

I campi emozionali definiscono i complessi rapporti tra malattia fisica  e sofferenza emotiva connessa. Il campo emozionale è denominato tale perché è maggiore del corpo da cui procede. Alle emozioni altrui partecipiamo infatti avvicinandosi fisicamente all’altro. I campi emozionali hanno forma toroidale intorno al corpo del singolo.  Essi dipendono ampiamente dalla attività elettromagnetica del cuore. La nostra scienza riconosce infatti, che il cuore organo possiede una complessa struttura elettromagnetica, strettamente connessa alla funzione della pompa.

Non di meno la forma del campo elettromagnetico di cuore è maggiormente estesa del corpo da cui procede e esprime una forma toroidale. Il toroide espresso dal cuore pompa è il maggiore di tutti e tutti gli altri ingloba. Un toroide è una forma geometrica che assomiglia ad una ciambella.   La malattia è  una risposta biologica ad eventi conflittuali nella quale sono implicate emozioni. Certamente la loro quantità e qualità, differisce notevolmente nel singolo caso. I campi emozionali si sovrappongono quando le persone si avvicinano, determinando comunicazione e scambio degni di interesse.

Senso di appartenenza ad un gruppo, capacità di lavoro e interazione favorevole dipendono ampiamente dalla favorevole fusione dei campi emozionali.  Le emozioni si manifestano  pertanto come una campo de-localizzato intorno al corpo del soggetto implicato o intorno ai corpi dei soggetti implicati. Questo consente di valutare l’interdipendenza tra corpo ,emozioni e mente.  I campi emozionali si chiamo appunto tali, perché assumono dimensioni generalmente maggiori di un corpo.  Talvolta si tratta di alcuni centimetri oltre il corpo.  In altri casi possono assumere dimensioni enormi. Questo avviene sopratutto quando sono un numero importante di  essere umani ad interagire, oppure quando gli eventi in essere sono importanti.

Cosa sono i conflitti biologici nell’agopuntura senza aghi ?

La malattia può essere definita come una risposta adattativa ad un conflitto biologico, applicata con l’unico scopo di sopravvivere.  Un evento clinico pertanto  è una risposta a un conflitto risentito come non derogabile. Il tessuto malato è coinvolto nella vita del paziente in una problematica coerente con la soluzione che tale tessuto rappresenta nell’evoluzione.  L’evoluzione della vita sul pianeta terra è avvenuta infatti tramite un confronto quotidiano e ininterrotto con sfide connesse alla sopravvivenza.

Tessuti, organi e funzioni hanno rappresentato durante lo scorrere del tempo soluzioni a specifici   Ogni tessuto e ogni funzione di cui è costituito un organismo umano sono pertanto la antica soluzione conflittuale a un precedente conflitto biologico. Ogni conquista in tal senso proviene da una mancanza e a tale mancanza rimane poi per sempre legato. Quando il paziente risente una situazione conflittuale, la sua lettura del conflitto può attivare inconsciamente, quei tessuti che nella evoluzione hanno costituito soluzione a qualcosa di simile. Si tratta di un processo non gestito dal livello razionale dell’essere umano . Non di meno ciò avviene nel sistema nervoso centrale e pertanto definisce il piano mentale della malattia.

Lo studio dei conflitti biologici nei quali si attiva un campo emozionale e in successione un tessuto appartenente ad una orbita funzionale,   costituisce il lavoro in agopuntura senza aghi. La malattia viene descritta pertanto sul piano fisico esattamente con le stesse conoscenze dalla medicina convenzionale. Ma la comprensione delle malattia stessa si ottiene attraverso lo studio dell’allineamento temporale di tessuto bersaglio, emozione e conflitto.

Cosa sono i meridiani in agopuntura senza aghi ?

I meridiani di agopuntura sono strade di tessuto connettivale che ricoprono totalmente la superficie del corpo e sono suddivisi in dodici segmenti a seconda delle funzioni biologiche con le quali sono connessi. Ogni meridiano rappresenta pertanto  connesso all’orbita funzionale  e che porta il nome , al relativo campo emozionale e infine al conflitto coerente,  La matrice extracellulare o connettivo è un tessuto ubiquitario nel quale avvengono tutti i più complessi processi di regolazione biologica.

Questa zona di matrice extracellulare connettivo inoltre non è solo un ingresso privilegiato per la terapia, ma è fondamentale anche per la diagnosi. Anomalie o patologie sul suo decorso sono utilizzate per valutare cosa avviene al paziente. In  MTC  Medicina Tradizionale Cinese la pelle del paziente racconta una storia degna di essere letta, senza rinunciare alla diagnostica strumentale e alla tecnologia. I segni evidenziati dai meridiani orientano la comprensione del malato e la diagnostica strumentale da applicare . Collateralmente i meridiani rappresentano un ingresso elettivo per la terapia con gli aghi, perché sugli stessi sono allocati gli agopunti.

Quale il vantaggio offre fare agopuntura senza aghi?

Le vicende storiche hanno portato la  medicina moderna a servirsi prevalentemente dell’analisi causale.  Da un lato semplificare l’indagine alla sola analisi causale, ha prodotto  la tecnologia. Da l’altro si persa però una visione d’insieme e sopratutto umanità . Una indagine tramite agopuntura senza aghi, offre una metodologia validata nel tempo per il recupero della complessità perduta. L’agopuntura senza aghi consente al medico e al paziente una visione d’insieme di cosa avviene quando si entra in malattia, cosa occorre nella terapia e infine cosa altro per veramente guarire.

L’agopuntura senza aghi porta ad una visione maggiore dei fenomeni connessi alla vita umana, che integra totalmente la tecnologia e le conoscenza in essere. Recuperare la medicina di antiche cultura senza disperdere la conoscenza moderna è una opportunità rara e importante.  Purtroppo quasi tutte le civiltà che ci hanno preceduto, hanno disperso conoscenza, testi e trasmissione, nei tristi eventi della loro decadenza. La MTC Medicina Tradizionale Cinese invece ha conservato tutto il suo bagaglio culturale, che è a nostra disposizione tramite l’agopuntura senza aghi.

Dove trovare fare agopuntura senza aghi?

Somministrare agopuntura è atto medico. Pertanto deve essere esercitata da un medico competente . L’iscrizione presso l’ Ordine dei Medici e presso il Registro dei medici che praticano l’agopuntura, sono consigliabili. La consultazione del Registro consente una verifica della formazione ricevuta dell’operatore.  Le cure a base di agopuntura non si contrappongono, ne sostituiscono le linee guida della medicina convenzionale. Al contrario esse stabiliscono  con loro una virtuosa cooperazione.

Dott. Fabio Farello,  Agopuntura senza aghi a Roma