Metatarsalgia e agopuntura omeopatica

Metatarsalgia e agopuntura omeopatica

Agopuntura omeopatica e metatarsalgia

Agopuntura omeopatica e metatarsalgia

L’ agopuntura omeopatica è applicata nella metatarsalgia come antinfiammatorio, analgesico  e miorilassante privo di controindicazioni significative. L’ agopuntura omeopatica è una forte stimolazione che consiste nell’infiltrazione di rimedi di omeopatia in formulazione iniettabile su punti di agopuntura coerenti con la situazione clinica del paziente. Il metodo unisce agopuntura e omeopatia in un unico atto medico senza disperdere la caratteristica elevata tollerabilità biologica. La metatarsalgia  è una  condizione dolorosa acuta o cronica localizzata in corrispondenza del piede. Una o più articolazioni metatarso-falangee sono impegnate talvolta a seguito di sollecitazione biomeccanica di una o più strutture anatomiche dell’articolazione. Possono essere implicate nella metatarsalgia infiammazioni dell’osso, delle cartilagini articolari, delle capsule, dei legamenti e dei tendini.   Leggi tutto.

INCONTRO A SETTEMBRE CON FABIO ELVIO FARELLO:

INCONTRO A SETTEMBRE CON FABIO ELVIO FARELLO:

incontro

Incontro con Fabio Elvio Farello

MALATTIA E EVOLUZIONE :

L ‘incontro di settembre con il Dott. Fabio Elvio Farello è un seminario intenso destinato a medici e pazienti insieme in una formula nuova e efficace. Il seminario è indirizzato a coloro che in un percorso personale interiore desiderano aumentare la propria consapevolezza sul significato della malattia. Durante l’esposizione saranno presentati i metodi maggiori delle MNC Medicine Non Convenzionali al fine di descrivere la confluenza di queste metodiche e evidenziarne i rapporti stringenti e con le conoscenze moderne di fisiologia, antropologia e biologia. Nel corso viene enunciato in modo divulgativo, ma rigoroso un nuovo paradigma di malattia. La malattia coerentemente alle medicine di antiche culture viene interpretata come una reazione adattativa a precise difficoltà. Si tratta di un tentativo, talvolta eroico, di salvare la vita individuale e provvedere sia all’evoluzione dell’individuo, sia all’evoluzione della specie. L’uomo che ammala entra pertanto certamente in una sofferenza, che può diventare altresì una opportunità di crescita fisica, emotiva e spirituale. Cogliere l’opportunità insita in ogni malattia, dipende dalla possibilità umana di “coscientizzare” la strategia adattativa applicata e procedere coerentemente al senso indicato dalla malattia stessa. Il percorso formativo si rivolge a coloro che cercano una ragione per la malattia oltre i meccanismi somatici nella quale si esprime. La malattia è descritta con un codice sintetico induttivo tramite il quale il malato applica gli insegnamenti dei suoi antenati e comunica soluzioni ai suoi discendenti. L’uomo è già da tempo in cammino su un percorso certamente non semplice, ma destinato a implementare consapevolezza realizzando Umanità.

Sede del seminario: Hotel Abitart Conference Center Via Pellegrino Matteucci, 12/18 00154 Roma

Date del seminario: sabato 30 09 2017 e domenica 01 10 2017

Orario dall 9.00-19.00 inlcusa pausa pranzo

Segreteria organizzativa e iscrizioni: Ghenesis 339 2534921 o 328 3017098

 ghenesisroma@gmail.com

  Leggi tutto.

Chikungunya, una epidemia sulla quale riflettere

Chikungunya, una epidemia sulla quale riflettere

chikungunya

chikungunya

La chikungunya è una malattia virale, epidemica, trasmessa dalla puntura di zanzare infette caratterizzata da sintomi simili alla influenza. Ai tipici sintomi influenzali si aggiungono però nella chikungunya dolori articolari particolarmente intensi. Il termine chikungunya deriverebbe proprio da questa caratteristica, perchè tradotto significa ” malattia che piega o contorce”. Spesso l’origine geografica delle malattie virali è attribuita al continente africano. Questo continente si presta particolarmente bene ad avvalorare ipotesi piuttosto che dati validati sulla genesi di molte altre malattie. L’Africa è caratterizzata da sistemi sanitari fragili o assenti, condizione che favorisce una narrazione delle epidemie sui media discutibile nei modi e nella estensione. Secondo il Ministero della Salute italiano la chikungunya entra sul territorio italiano nel 2007 cavalcando la diffusione della zanzara tigre che è il suo principale veicolo di trasmissione. Tuttavia la ricerca medica tende in questi casi a ipotizzare o provare una trasmissione uomo uomo sopratutto tramite sessualità. Nei media la associazione tra sessualità e infezione permette, ben oltre il valore scientifico della affermazione, una particolare risonanza emotiva. Questà emotività caratterizza purtroppo le epidemie dalla notte dei tempi fino ad arrivare a giorni nostri.   Leggi tutto.

Food Insulin Index e agopuntura

Food Insulin Index

food insulin index

food insulin index

Il Food insulin index è la risposta insulinemica di un organismo dopo ingestione di un alimento e tale parametro espandende la conoscoscenza dei legami tra cibo e salute.  Il Food insulin index  è l’effetto d un preciso alimento non sulla glicemia, ma sull’insulina.  Si tratta di un parametro avanzato e recente nella misurazione degli alimento, che consente una migliore valutazione  rispetto all’indice glicemico per non citare le “attempate” calorie.  L’indice glicemico tiene conto infatti solo dell’innalzamento della glicemia in relazione all’impatto di un cibo, ma non della produzione di insulina totale. La elevazione eccessiva dell’insulina è rilevante in numerosi processi di malattia che implicano l’uomo. Il Food insulin index conesnte  infatti di  rilevare che l’attività dell’insulina non dipende esclusivamente dai carboidrati, ma anche da grassi e sopratutto dalle proteine. Queste determinano una richiesta di insulina tardiva rispetto all’ora del pasto, ma non meno impegnativa per l’organismo. Il Food insulin index si misura dopo l’assunzione di 239 kcal,o 1000 kj di un cibo a diversi tempi di assimilazione.  Leggi tutto.

SEX GLOBULIN – Sex Hormone Binding Globulin

SEX GLOBULIN

sex globulin

sex globulin

Le Sex Globulin di proteine leganti gli ormoni sessuali, con un impatto rilevante nelle espressioni comportamentali connesse e nello stato di salute. Le Sex Globulin sono denominate  anche SHBG ovvero Sex Hormone-Binding Globulin perchè legano testosterone e l’estradiolo, disattivandone le funzioni biologiche. Il testosterone e l’estradiolo in tal modo “legati” non sono attivi. Se tali ormoni non sono liberati dall’ abbraccio contenitore delle Sex Globulin, non funzionano proprio. Le SHBG sono prodotte dal fegato, cervello, utero , testicoli e placenta, vengono successivamente immesse nel flusso sanguigno al fine di regolare sessualità e salute.    Leggi tutto.

Tef l’effetto termico dei cibi in agopuntura

Tef   l’effetto termico dei cibi in agopuntura

Tef

Tef

L’effetto termico dei cibi Tef è definito come l’aumento o la diminuizione del tasso metabolico dopo assunzione di un pasto. Il Tef ha un impatto importante sulla composizione corporea, sul peso e sulla salute. La digestione di un pasto determina un consumo energetico dovuto alla peristalsi, attività metabolica e assorbimento intestinale. Il consumo di energia dovuto alla digestione diminuisce l’impatto calorico del cibo assunto. Il Tef negativo calcolato in calorie di un alimento si può infatti sottrarre dalla colorie assunte. Alimenti naturali presentano un Tef più o meno negativo ovvero determinano  anche un consumo di calorie oltre che fornirle.  Cibo processato industrialmente invece sembrerebbe possedere addirittura un Tef  positivo ovvero determinante un apporto maggiore di calore di quelle indicate per il suo peso e qualità.

  Leggi tutto.

Tid : Termogenesi indotta dai cibi in agopuntura

Tid : Termogenesi indotta dai cibi in agopuntura

Tid

Tid

La termogenesi indotta dai cibi Tid è definita come l’aumento o la diminuizione del tasso metabolico dopo assunzione di un pasto. La Tid ha un impatto importante sulla composizione corporea, sul peso e sulla salute. La digestione di un pasto determina un consumo energetico dovuto alla peristalsi, attività metabolica e assorbimento intestinale. Il consumo di energia dovuto alla digestione diminuisce l’impatto calorico del cibo assunto. La Tid negativa calcolata in calorie di un alimento si può infatti sottrarre dalla colorie assunte. Alimenti naturali presentano una Tid più o meno negativaovvero determinano  anche un consumo di calorie oltre che fornirle.  Cibo processato industrialmente invece sembrerebbe possedere addirittura una Tid  positiva ovvero determinante un apporto maggiore di calore di quelle indicate per il suo peso e qualità.

  Leggi tutto.