Mal di stomaco e agopuntura omeopatica

Mal di stomaco e agopuntura omeopatica

Mal di stomaco e agopuntura

Mal di stomaco e agopuntura

L’ agopuntura omeopatica nel mal di stomaco è indicata come un trattamento antinfiammatorio, analgesico e per la gestione dello stress.  L’ agopuntura omeopatica è una tecnica per la quale i rimedi di omeopatia per il mal di stomaco sono infiltrati a tra diversi livelli su agopunti coerenti con la diagnosi del paziente.  Si tratta di una metodica complessa integrata in una unica cura che non si deve applicare  solo come terapia del dolore, ma come come trattamento delle cause che lo ingenerano. Il mal di stomaco è causato generalmente da un’infiammazione che si distingue una forma acuta da una forma cronica secondo un criterio temporale e clinico del suo decorso.  Le forme croniche di mal di stomaco non mostrano inizialmente sintomi eclatanti mentre le forme acute provocano dolore, nausea, vomito, febbre, dispepsia, emorragia, disappetenza.   Leggi tutto.

Artrosi cervicale e agopuntura omeopatica

Artrosi cervicale e agopuntura omeopatica

Artrosi cervicale e agopuntura omeopatica

Artrosi cervicale e agopuntura

L’ agopuntura è utile per l’ artrosi cervicale  come antinfiammatorio, analgesico e decontratturante privo di effetti collaterali indesiderati. L’ artrosi cervicale è  dovuta generalmente ad  una malattia cronica delle cartilagini articolari, che interessa successivamente l’osso, la sinovia e  la capsula. Gli anziani e prevalentemente quelli di sesso femminile sono particolarmente esposti, ma  i dolori da artrosi cervicale coinvolgono oggi fasce sempre più giovani della popolazione.  L’ artrosi cervicale  può essere  causata  da fattori costituzionali e ambientali  o da fattori scatenanti quali traumi.   Leggi tutto.

Eiaculazione precoce e agopuntura omeopatica

Eiaculazione precoce e agopuntura omeopatica

Eiaculazione precoce e agopuntura

Eiaculazione precoce e agopuntura

L’ agopuntura omeopatica si applica nel trattamento della eiaculazione precoce per le forme cliniche correlata a stress.  L’ agopuntura omeopatica è una tecnica avanzata che consiste nell’infiltrazione di rimedi  su agopunti coerenti con lo scopo del trattamento. L’ agopuntura omeopatica è una forte stimolazione nel campo della medicina alternativa, che non perde però il requisito  di una elevata tollerabilità per il paziente.

  Leggi tutto.

Attacchi di fame e agopuntura omeopatica

Attacchi di fame e agopuntura omeopatica

attacchi di fame

attacchi di fame

L’ agopuntura omeopatica è utile negli attacchi di fame tramite  sedute indirizzate a contenere lo stress e regolarizzanti il sistema neurovegetativo. L’ agopuntura omeopatica è una tecnica di forte stimolazione che consiste nell’infiltrazione di rimedi di omeopatia iniettabile su punti di agopuntura coerenti con la situazione clinica del paziente. La metodica unisce agopuntura e omeopatia in un unico atto medico senza disperdere la caratteristica elevata tollerabilità biologica. Gli attacchi di fame sono una alterazione del comportamento alimentare per cui una persona ingurgita ossessivamente una quantità di cibo non proporzionata alle esigenze metaboliche.   Leggi tutto.

Ernia del disco e agopuntura

Ernia del disco e agopuntura

ernia del disco

ernia del disco

Nell’ ernia del disco si applica l’  agopuntura come trattamento antinfiammatorio miorilassante e analgesico privo di controindicazioni degne di nota. L’ agopuntura omeopatica è una tecnica per la quale si stimolano punti della cute con aghi bimetallici al fine di ottenere una reazione sistemica sul dolore infiammazione e contrattura.  Si tratta di una metodica complessa integrata in una cura che non si deve concludere solo come atto terapeutico per il dolore. L’ agopuntura è particolarmente importante in tutte le patologie degenerative. L’ ernia del disco è una malattia del disco intervertebrale, struttura che separa i corpi vertebrali consentendo il movimento.  Leggi tutto.

Globuli omeopatici: una ossessione che dura da secoli

Globuli omeopatici: una ossessione che dura da secoli

globuli omeopatici

globuli omeopatici

L’omeopatia è da sempre sotto il duro attacco delle case farmaceutiche e di una parte di medici che ne temono entrambi ma per diversi motivi,  il gradimento da parte dei pazienti. L’attacco all’omeopatia è iniziato già all’epoca del suo fondatore che fù costretto, causa le contestazioni al metodo, a lasciare il suolo tedesco per riparare in Francia. In epoca recente l’ossessione per i globuli omeopatici determina sia la gratuita diffamazione, sia pubblicazioni le quali dimostrerebbero come tali trattamenti siano privi di  qualsiasi efficacia. Tali comportamenti portano discredito a chi li pone in essere oltre che alla omeopatia. Si può infatti discutere sulle indicazioni e limiti dell’omeopatia, ma certamente non si può disconoscere un fenomeno  che attraversa generazioni di popoli e i loro medici curanti. Il fatto che la medicina omeopatica, si perpetui con successo per secoli e in diversi continenti è una semplice evidenza. Non si può affermare seriamente che l’omeopatia basi sulla suggestione, senza indurre il sorriso anche nelle menti più disponibili. La suggestione, non consente di giustificare il numero di coloro che seguono l’omeopatia e l’estensione temporale della sua applicazione.  Il buon senso oltre che il rigore scientifico richiederebbe almeno una onesta ammissione che un effetto omeopatico esiste, anche se non lo si comprende. Quando i metodi di validazione adottati non lo riescono a descriverlo bisognerebbe ammettere che il modo con il quale si valuta l’omeopatia è  male applicato e\o non adeguato a descriverne il funzionamento.   Leggi tutto.

Dottore, cosa mi prendo per i miei disturbi?

Dottore, cosa mi prendo per i miei disturbi?

dottore

dottore

” Dottore, cosa mi prendo per i miei disturbi? ” è la frase che meglio rappresenta il degrado del rapporto medico paziente. Presupporre che la soluzione alla malattia sia in una pillola è almeno ingenuo. La richiesta assillante di una pillola per tutto, ” potrebbe apparire come  una “legittimazione” dalla sua somministrazione.La ciarlataneria è definita come la capacità attraverso le ciarle di indurre gli ingenui a ritenere una pozione  utile a guarire malattie. Il ciarlatano a sua volta si trova di fronte  il soggetto culturalmente fragile che chiede con veemenza la  più facile soluzione possibile. La relazione medico paziente non dovrebbe essere costruita primariamente intorno allo scopo di inserire una pillola nel corpo del paziente. Il corretto rapporto è una consulenza profonda, tesa prima a comprendere il malato, successivamente ad accompagnarlo nel complesso lavoro necessario per uscire dalla malattia. Una relazione corretta tra medico paziente presuppone pertanto  tempo e implica indicazioni sullo stile di vita, alimentazione, ambiente e gestione emozionale oltre che una pillola. Il ” Dottore ,cosa mi prendo per i miei disturbi? ” non concede spazio e tempo alla esecuzione di un atto medico  e osserva solo  la pozione miracolosa, legittimando un atto medico che si estrinseca nella sola  prescrizione di una pillola. .   Leggi tutto.