Tossicità finanziaria e agopuntura

Tossicità finanziaria e agopuntura

tossicità finanziaria

tossicità finanziaria

L’agopuntura e le MNC, Medicina Non Convenzionali, se inserite nel sistema sanitario nazionale oltre a fornire uno strumento di terapia valido per molte malattie, contribuirebbero alla riduzione del fenomeno penoso della tossicità finanziaria delle cure. La tossicità finanziaria è un termine coniato in ambiente oncologico per indicare il danno sulla salute che un paziente patisce a causa di uno squilibrio tra costo della cura e sostenibilità del costo. La tossicità finanziaria non si osserva solo in ambiente oncologico. Il termine deriva da studi clinici che indicano come la mortalità aumenti in modo significativo quando il malato o la sua famiglia sono posti in eccessiva difficoltà economica a causa delle cure. L’organizzazione di sistemi sanitari complessi evidenzia con la tossicità finanziaria una problematica metodologica rilevante.   Leggi tutto.

Charles Bonnet; la sindrome di Charles Bonnet

Charles Bonnet; la sindrome di Charles Bonnet

charles bonnet

charles bonnet

La sindrome di Charles Bonnet descrive una sofferenza per allucinazioni visive o sonore che si verifica in soggetti audiolesi o videolesi. Spesso si tratta di soggetti anziani, ma possono essere affetti anche i giovani. I pazienti vede immagini o percepiscono suoni che non appartengono al contesto reale, ma si sostiuiscono alla assenza di contenuti provenienti dagli organi di senso. Le aree del cervello che sono deputate alla decodifica dei segnali provenienti dagli organi senso in immagini visivi o suoni ,  diventano autonome nei pazienti videolesi o audiolesi.  Queste aree  come dimostra la diagnostica  funzionale del cervello, producono attività non correlata alla funzione  degli organi di senso ai quali sono o erano connesse. Le immagini o suono non sono controllabili e non sono riferibili al contesto mnemonico, psichico e personale del paziente.   Leggi tutto.

Chikungunya, una epidemia sulla quale riflettere

Chikungunya, una epidemia sulla quale riflettere

chikungunya

chikungunya

La chikungunya è una malattia virale, epidemica, trasmessa dalla puntura di zanzare infette caratterizzata da sintomi simili alla influenza. Ai tipici sintomi influenzali si aggiungono però nella chikungunya dolori articolari particolarmente intensi. Il termine chikungunya deriverebbe proprio da questa caratteristica, perchè tradotto significa ” malattia che piega o contorce”. Spesso l’origine geografica delle malattie virali è attribuita al continente africano. Questo continente si presta particolarmente bene ad avvalorare ipotesi piuttosto che dati validati sulla genesi di molte altre malattie. L’Africa è caratterizzata da sistemi sanitari fragili o assenti, condizione che favorisce una narrazione delle epidemie sui media discutibile nei modi e nella estensione. Secondo il Ministero della Salute italiano la chikungunya entra sul territorio italiano nel 2007 cavalcando la diffusione della zanzara tigre che è il suo principale veicolo di trasmissione. Tuttavia la ricerca medica tende in questi casi a ipotizzare o provare una trasmissione uomo uomo sopratutto tramite sessualità. Nei media la associazione tra sessualità e infezione permette, ben oltre il valore scientifico della affermazione, una particolare risonanza emotiva. Questà emotività caratterizza purtroppo le epidemie dalla notte dei tempi fino ad arrivare a giorni nostri.   Leggi tutto.

SEX GLOBULIN – Sex Hormone Binding Globulin

SEX GLOBULIN

sex globulin

sex globulin

Le Sex Globulin di proteine leganti gli ormoni sessuali, con un impatto rilevante nelle espressioni comportamentali connesse e nello stato di salute. Le Sex Globulin sono denominate  anche SHBG ovvero Sex Hormone-Binding Globulin perchè legano testosterone e l’estradiolo, disattivandone le funzioni biologiche. Il testosterone e l’estradiolo in tal modo “legati” non sono attivi. Se tali ormoni non sono liberati dall’ abbraccio contenitore delle Sex Globulin, non funzionano proprio. Le SHBG sono prodotte dal fegato, cervello, utero , testicoli e placenta, vengono successivamente immesse nel flusso sanguigno al fine di regolare sessualità e salute.    Leggi tutto.

Farmaci biologici

Farmaci biologici

farmaci biologici

farmaci biologici

Il termine farmaci biologici indica farmaci chimici a tutti gli effetti con indicazioni e controindicazioni specifiche. Il termine biologico trae in inganno, perchè  induce il consumatore ad associarli per via della parola  con le MNC Medicine Non Convenzionali o con gli il cibo biologico.  Nulla è più errato di questa associazione.  I farmaci biologici sono prodotti da aziede farmaceutiche utilizzando un organismo vivente o derivandolo da esso. Tra  i farmaci biologici si contano i vaccini, gli anticorpi monoclonali, interferone, citochine, gli ormoni e i fattori di crescita cellulare.  Si tratta di strumenti di terapia potenti e costosi da considerare con cautela nei casi in cui sono indicati per il malato.   Leggi tutto.

AGEs i pericoli nella alimentazione comunemente accettata

AGEs i pericoli nella alimentazione comunemente accettata

ages

AGEs

Il termine AGEs si riferisce a una serie di composti chimici fin troppo trascurati nelle considerazioni che riguardano la salute. Gli AGEs si producono quando gli zuccheri si combinano con proteine o grassi attraverso componenti addizionate al cibo e cotture improprie. Il processo che culmina negli AGEs è denominato glicazione avanzata,  da cui la sigla inglese: Advanced Glycation Endproduct,  I prodotti finali delle glicosilazioni avanzate derivano  da reazioni chimiche successive alla reazione di glicazione iniziale.  Con l’utilizzo di prodotti alimentari processati dall’industria alimentare consumiamo più AGEs’s di quanto accadeva anni fà e la loro presenza nel cibo sfugge a qualsiasi obbligo di indicarne la presenza nelle etichette del cibo.  Leggi tutto.

Debunker che alterano la corretta informazione

Debunker che alterano la corretta informazione

debunker

debunker

Un debunker è una persona deputata a svalutare affermazioni che possono trovare diffusione nella opinione pubblica, ma contrastanti con gli interessi economici implicati. Il debunking è la pianificazione ed esecuzione di un progetto editoriale teso a discreditare una evidenza. Un debunker deride e scredita una evidenza pubblica ma non solo. Tutto quello che non è collocato nelle aree di interesse prefissate dai committenti del debunker è altrettanto oggetto del loro intervento screditante. Opinioni politiche o religiose, inquinamento ambientale, guerre in atto, validità di prodotti e alimenti posti in commercio, abuso di potere, corruzione, in pratica qualsiasi esposizione giornalistica che non sia adeguata alla versione dei fatti preferita, è attaccata violentemente. Anche se l’uso di  figure professionali specializzate nel dis, il loro ruolo riguarda ogni argomento nel quale si trae vantaggio economico dallo screditare un punto di vista opposto al proprio.

  Leggi tutto.