Vizio del fumo e agopuntura

Vizio del fumo e agopuntura
Vizio del fumo e agopuntura

Leggi l’articolo – vizio del fumo e agopuntura – prima di affrontare il problema L’agopuntura è utile per  tutti i fumatori quando  decidono di smettere. In particolare essa è utile nel sostenere il periodo critico. In tal modo si favorisce il loro successo. Spesso la scelta è essenziale per la salute. Generalmente è consigliabile sostenerla con tutti i mezzi.

Perché interrompere il vizio del fumo con agopuntura

Il fumo di sigaretta induce abitudine e dipendenza. In passato si fumava per fini rituali. Oggi il consumo di sigarette  dipende dal piacere. In particolare è la sigaretta il metodo più comune di  fumare. Purtroppo il fumo di tabacco contiene nicotina.  La nicotina provoca danni, ma migliora artificialmente l’umore. Il piacere che deriva dal fumare dipende sopratutto da questa sostanza . Inoltre nel fumo sono presenti centinaia di altre sostanze. Tra le quali nessuna che abbia un effetto positivo per la salute. Oltre a produrre danni, queste inducono dipendenza.

Pertanto sono gli  effetti collaterali e la dipendenza a preoccupare. Infatti le conseguenze del fumo possono essere anche gravi. Generalmente è la paura che sollecita a smettere di fumare. Infine gli effetti collaterali del fumo determinano anche un costo considerevole.   I danni del singolo  e i costi sociali sono motivo per sconsigliarne l’uso. In tal senso l’agopuntura può agevolare il paziente.

A chi è indirizzato il trattamento – vizio del fumo e agopuntura

L’agopuntura può essere impiegata per smettere il vizio. Particolarmente importante  trattare esclusivamente i pazienti convinti. Per costoro l’agopuntura è un aiuto  valida . Al contrario nulla si può per gli incerti. Pertanto l’agopuntura  semplifica la  vita a chi vuole smettere. Al contrario inutile convincere chi non vuole .  Il paziente decide di smettere e l’agopuntura lo aiuta.  Altro non è parte delle possibilità.

Vantaggi del trattamento – vizio del fumo e agopuntura

Si può certamente smettere senza aiuto alcuno.  In genere il  vizio del fumo induce una serie di disturbi. Molti di questi sono direttamente connessi alla disintossicazione.  In particolare questi disturbi sono una delle motivazioni più frequenti per abbandonare i buoni propositi.  Si osservano più frequentemente i seguenti disagi:

  • sonno difficile
  • stitichezza o diarrea
  • alterazioni dell’appetito
  • pressione del sangue ballerina
  • paura
  • cattivo umore
  • sudore aumentato
  • contrazioni  dei muscoli

Spesso è l’’insorgenza di questa sintomi, ad indurre a rinunciare. Di conseguenza è consigliabile un trattamento che possa ridurli.

Come si esegue il trattamento – vizio del fumo con agopuntura

Tutti  sintomi scomparirebbero da soli nel tempo. Infatti basterebbe che il paziente fosse nelle condizioni di attendere. Purtroppo il desiderio di fumo insieme a disturbi provocano spesso il fallimento. Pertanto è consigliabile il supporto dell’agopuntura.  Il trattamento per  sospendere il vizio avviene in un ciclo di sedute. Inizialmente lo stimolo è quotidiano. Successivamente le sedute si diradano nel tempo. Con il tempo si conquistata autonomia dal fumo. Nel dettaglio in  prima settimana si eseguono cinque sedute di agopuntura: Successivamente in seconda settimana  le sedute si riducono a tre. Infine in terza settimana due sedute. Al termine  si conclude con una unica seduta singola in quarta settimana.

Il protocollo è personalizzato – Vizio del fumo e agopuntura

La tipo di trattamento è personalizzato al singolo  paziente. Inoltre il trattamento è rapidamente modificato. Questo avviene seguendo i disturbi che maggiormente affliggono. Ogni paziente richiede  aiuto per la sua particolare reazione.  Infatti i  vari disturbi possibili, non sono vissuti tutti con la stessa intensità. Tanto meno ogni paziente li percepisce in egual misura come fastidiosi.

Ad esempio  un paziente potrebbe lamentare principalmente di non riuscire a dormire. In tal caso  l’agopuntura sosterrà la qualità del sonno. Ad esempio  altro paziente potrebbe lamentare di  digerire male. Allora  verso questo disturbo si orienterà il trattamento. In effetti l’agopuntura  assomiglia al sarto che confeziona un vestito su misura. Infatti la tolleranza e qualità dei disturbi del fumo è estremamente variabile. Pertanto è necessaria una terapia adattabile al singolo paziente.

Il desiderio – vizio del fumo e agopuntura

Per quanto riguarda il desiderio di fumo si può  aiutare il paziente. Il piacere del fumo è percepito  tramite il naso. Pertanto Il fumo è considerato come una forma di “cibo nasale”. Nel dettaglio I recettori presenti nel naso trasmettono gli stimoli del piacere. Successivamente gli inviano al sistema nervoso centrale. Al termine si produce una reazione di appagamento. Al fine di contenere il desiderio di fumo si stimolano anche agopunti nasali.  In tal modo si interferisce favorevolmente in questo circuito. Pertanto si  ottiene una riduzione dell’appagamento. Certamente questa strategia non solleva il paziente dallo sforzo di volontà necessario a smettere.

Errori durante il trattamento – Vizio del fumo e agopuntura

Si consiglia il trattamento solo chi sia fermamente deciso a smettere. Infatti l’agopuntura aiuta chi è deciso. Per costoro diviene lo strumento rilevante di successo. Al contrario chi non vuole smettere il fumo, non può certamente venir obbligato. In particolare  non si costringe nessuno verso una decisione che non condivide.  Il vizio del fumo può comportare un aumento del peso corporeo. In particolare migliorare la salute, modifica anche il metabolismo. Pertanto sospeso il fumo, è consigliabile anche una revisione della dieta. In tal senso è preferibile avvalersi della nutrizione clinica.

Atto medico –  Vizio del fumo e agopuntura

L’agopuntura  per contrastare il vizio del fumo deve essere affidata al medico.  Talvolta il trattamento riguarda persone già malate. In questo caso l’agopuntura si deve associare correttamente ad altra terapia.    Il contributo dell’agopuntura alla lotta al fumo è importante. Occorre ricordare che questo metodo  non basa sulla suggestione, ma sulla tecnica.  Pertanto prima di trattamento è necessaria una visita.

Essa  consente di valutare  le malattie di ogni paziente. Inoltre occorre considerare eventuali sintomi nuovi. Quando necessario, si invita  praticare  gli  esami . Questi sono talvolta utili per  arrivare ad una diagnosi. Tra le cause di una dipendenza possono esserci quelle correlate a  stress.  Pertanto anche una valutazione psicologica è parte della  visita iniziale. Infine la decisione di  sospendere il vizio del fumo può sviluppare effetti su farmaci assunti. Pertanto occorre  tener conto dei dosaggi.

Dove fare il trattamento – vizio del fumo e agopuntura

L’agopuntura in italia è atto medico dal 1984. Inoltre la metodica deve essere essere esercitata da un medico competente. In tal senso è opportuno verificare l’ iscrizione dell’operatore presso l’ Ordine dei Medici. Inoltre si controlli anche il Registro dei medici che praticano l’agopuntura.

Infatti queste due iscrizioni consentono di valutare la qualità della formazione ricevuta dall’agopuntore. In effetti all’Ordine dei Medici di Roma, i Registri  si possono consultare anche online. L’agopuntura non si contrappone alla medicina convenzionale. Al contrario  essa è associabile ad altre forme di terapia. Infine essa è utile anche in prevenzione.

Dott. Fabio Elvio Farello, Agopuntura a Roma