Apnea notturna e agopuntura omeopatica

apnea notturna
apnea notturna

La apnea notturna è una sindrome caratterizzata dalla prolungata ostruzione delle vie aeree superiori durante il sonno. La apnea notturna è  prevalenteemente meccanica ma esprime non di rado una correlazione con lo stress e stile di vita malsano, condizioni che possono beneficiare di trattamento in agopuntura omeopatica.  Le vie aeree possono essere ostruite meccanicamente in diversi modi. Nei bambini l’ostruzione può essere determinata da tonsille e adenoidi. Negli adulti spesso il sovrappeso con una forte prevalenza di grasso viscerale è spesso implicato nella induzione della apnea notturna. Episodi sporadici di apnea ostruttiva del sonno come per esempio in caso di infezioni delle vie aeree superiori  possono essere privi di significato, ma alcuni pazienti sono afflitti da forme gravi, persistenti e croniche. Queste richiedono trattamento specifico.

Il sonno normale ha diversi livelli di profondità . Le fasi più profonde e ristoratrici del sonno sono anche quelle durante le quali il tono muscolare è più ridotto. Questa condizione consente il collasso delle vie aeree e l’induzione di una apnea nottruna, a quel punto si passa ad sonno più leggero o sopravviene il risveglio. L’ apnea notturna impedendo il riposo corretto e la ossigenza causano un variegato corteo di sintomi tra i quali sono più comuni i seguenti:

  • Episodi di blocco della respirazione durante il sonno
  • Russamento carratterizzato da arresto
  • Sonno senza riposo
  • Fragilità notturna
  • Deficit memoria
  • Deficit di concentrazione
  • Cefalea al risveglio
  • Astenia diurna
  • Bocca asciutta al risveglio

Sono a rischio di apnea notturnia individui che presentano un tono muscolare diminuito e aumento della massa grassa soprattutto viscerale. Si tratta di pazienti affetti da obesità osteosarcopenica.  Il paziente tipico si addormenterà  durante il giorno per periodi anche brevi se gli viene data una qualsiasi opportunità per sedere o riposare. Nei bambini  affetti la risposta potrebbe essere opponente ovvero caratterizzata da iperattività. Estistono cause più rare, ma complesse per la sintomatologia come le lesioni neurologiche, anatomiche o genetiche, da chiarire con opportuna diagnostica.  Il trattamento della apnea notturna è orientato alle cause scatenanti, tra le quali l’obesità osteosarcopenica prevale su tutte. In attesa di gestire la problematica cha causa il disturbo, i pazienti beneficiano dei dispositivi  C-PAP o  Continuous Positive Airway Pressure che applicati prima di addormentarsi consentono strumentalmente una omegenità della respirazione.  La cura della apnea notturna è però multidisciplinare e orientata dalle cause scatenenanti.Prevalente nel trattamento sono  i cambiamenti nello stile di vita come: evitare l’alcol, evitare di assumere farmaci che rilassino il sistema nervoso centrale  sedativi , decontratturanti perdere peso, smettere di fumare e gestire lo stress.

In tale contesto si applica in associazione con altri presidi di terapia anche l’agopuntura omeopatica. L’agopuntura omeopatica non induce inoltre alcuna forma di dipendenza o assuefazione. L’ agopuntura omeopatica è una tecnica per la quale i rimedi di omeopatia sono infiltrati  su agopunti di medicina tradizionale cinese.  Si tratta di una metodica  integrata in una cura multidisciplinare migliorandone la resa. L’infiltrazione dei rimedi di omeopatia sui agopunti è una forte stimolazione particolarmente importante in tutte le patologie stress correlate, riduce la necessità di farmaci, consente la disassuefazione tabagica e il controllo della appetenza, aspetti talvolta rilevanti nelle apnee notturne. L’ agopuntura omeopatica richiede all’ agopuntore una conoscenza profonda dell’ omeopatia poter prescrivere congiuntamente questa terapia.L’ iscrizione presso l’ Ordine dei Medici e presso il Registro che praticano  sia l’ agopuntura, sia  omeopatia,  tutti predisposti e consultabili presso l’Ordine, sono una indicazione e garanzia sulla qualità della formazione ricevuta dell’operatore. L’ agopuntura omeopatica  non si contrappone ne sostituisce le linee guida della medicina convenzionale, ma al contrario stabilisce con esse una virtuosa sinergia e una straordinaria opportunità anche a livello di prevenzione.

Dott. Fabio Elvio Farello