Agopuntura per ansia

Agopuntura per ansia

agopuntura per ansia

agopuntura per ansia

L’agopuntura per ansia è utile  come sedativo e rilassante che non comporta dipendenza e effetti collaterali indesiderati. L’ ansia è una sensazione di paura  diffusa. Essa non necessariamente segue o aspetta eventi pericolosi, ma può avvenire senza motivo esterno alcuno.  I segni  più comuni sono una eccessiva attività interiore un’alterazione di molte funzioni del corpo.  I sintomi dell’ansia sono pertanto numerosissimi e tutti senza una proporzione  corretta con gli eventi oggettivi.  La sofferenza può essere conseguenza di una malattia fisica o apparire apparentemente senza motivo.  In quest’ultimo caso sono cause dovute all’inconscio ad alimentarla.

1.  Agopuntura per ansia : i sintomi

Anche quando l’ansia non è connsessa ad una particolare malattia fisica, essa determina molti sintomi  fisici. Tra i tanti possibili, si osservano più frequentemente:

  • palpitazioni,
  • dolore al torcace ,
  • sudorazione,
  • disagio,
  • affanno,
  • astenia
  • nausea
  • tremore

2.  Agopuntura per ansia : il significato biologico dell’ansia

In natura l’ansia prepara l’organismo ad affrontare la minaccia ipotetica.  La risposta biologica prevede una serie di cambiamenti fisici idonei ad affrontare un pericolo:

  • elevazione della pressione del sangue
  • inalzamento  della frequenza cardiaca
  • aumento della sudorazione
  • aumento del flusso sanguigno verso le estremità
  • diminuzione delle funzioni del sistema immunitario
  • diminuzione delle funzioni digestive

Altri I segni evidenti oltre il quadro emozionale includono pallore della pelle, sudore, tremore e dilatazione pupillare. Tutto l’organismo si prepara a una reazione di attacco o fuga. Il senso biologico di questi sintomi pur essendo in epoca moderna talvolta invalidanti è stato nel momento evolutivo in cui si sono programmati  sempre e comunque sopravvivere.

3.  Agopuntura per l’ansia: il significato  della parola

La parola ansia deriva dal latino angere che significa “stringere”.  Stringere comunica molto bene la sensazione di disagio, vissuta da chi soffre di uno dei disturbi legati al suo spettro, ovvero l’idea di costrizione,  che precede il contrasto con una situazione di pericolo. Lo stringere presente nello stato ansioso serve a concentrare tutte le energie nella soluzione di un conflitto o di un problema.

4. Agopuntura per ansia : come fare

La prima visita dell’agopuntore è essenziale per una corretta diagnosi. Occorre stabilire se sussite una malattia fisica che alimenta l’ansia. Un trattamento con agopuntura  funziona anche quando è una malattia fisica a determinare l’ansia. In questo caso è necessario associare anche un trattamento specifico. La valutazione del paziente precede pertanto il trattamento ed  è compito dell’ agopuntore. A tal scopo possono essere necessari esami clinici oltre che una visita ed un colloquio.  L’ agopuntore valuta con attenzione la storia del malato oltre che la malattia. Pertanto  somministrare agopuntura è atto medico e deve essere esercitata da un medico competente. L’ iscrizione presso l’ Ordine dei Medici e presso il Registro dei medici che praticano l’ agopuntura,  consultabili anche online, sono una indicazione sulla qualità della formazione ricevuta dell’operatore.

5.  Agopuntura per ansia : indicazioni

Le sedute di agopuntura sono una terapia indicata sempre nelle forme iniziali del disturbo e nelle forme cronicizzate. In caso di ansia, già in trattamento con psicofarmaci, l’agopuntura non li esclude, ma si sovrappone. Solo in determinate condizioni, si può procedere ad una graduale riduzione dei farmaci . Anche la  psicoterapia può beneficiare del  trattamento associato con agopuntura. Le sedute abbinate sono  un esempio di  trattamento associato.

6. Agopuntura per ansia : come funziona

L’ agopuntura  è uno strumento di terapia adottato per la cura dei pazienti  privo di effetti collaterali degni di nota. La metodica regola il sistema neurovegetativo. Questo sistema è quello che connette il cervello al corpo del paziente.   L’effetto  su questo sistema contribuisce anche alla riduzione di tutti i sintomi somatici connessi .  Il trattamento  si esegue  in cicli di sedute, ognuna delle quali dura circa venti minuti.

Fabio Elvio Farello