Sabbia biliare e agopuntura omeopatica

Sabbia biliare e agopuntura omeopatica

sabbia biliare

sabbia biliare

L’ agopuntura omeopatica è una terapia per il dolore e l’infiammazione da sabbia biliare senza effetti collaterali indesiderati. L’ agopuntura omeopatica è una tecnica di forte stimolazione che consiste nell’infiltrazione di rimedi di omeopatia in formulazione iniettabile su agopunti coerenti con la situazione clinica del paziente. La sabbia biliare è una malattia dovuta presenza di concrezioni nella colecisti e/o nelle vie biliari simili a sabbia o fango. Queste concrezioni nel tempo possono addensarsi diventando calcoli, condizione denominata colecistolitiasi. La sabbia biliare può avere una composizione chimica diversa e configura una patologia molto diffusa. Si distinguono concrezioni  di colesterolo,  di pigmenti o bilirubina,  di calcio e tutte le forme miste.

La bile è una soluzione acquosa, contenente elettroliti, lipidi, bilirubina, glicoproteine in equilibrio tra loro tale da assicurare il mantenimento del suo stato fisico di liquido. Qualora si vengano a creare condizioni di squilibrio e si modifica il rapporto tra solventi e soluti, si ha la formazione di una bile nella quale si addensa la sabbia biliare. Gli addensamenti sono  dovuti anche un rallentamento del suo deflusso. Tale rallentamento coincide con una discinesia delle vie biliari o stenosi. Fattori di rischio maggiori per la questa malattia sono:

  • disordine alimentare
  • qualità industriale del cibo assunto
  • acidificazione dei tessuti
  • sovrappeso
  • età anagrafica
  • sedentarietà
  • stipsi
  • gravidanza
  • sofferenza emotiva per collera non estrinsecata
  • genere femminile

La sabbia biliare può essere asintomatica, altre volte si manifesta con dolore, ovvero la colica. Il dolore  insorge a onde  e può essere associato ai pasti. Quando non subentrasse dolore, si possono comunque osservare difficoltà digestive.  La malattia richiede un trattamento anche se  non dolorosa per le possibili complicanze ovvero colecistite, pancreatite e neoplasia della colecisti.  La diagnosi  è clinica, poiché i sintomi descritti sono caratteristici. La diagnostica strumentale è però necessaria per validare la diagnosi. L’ ecografia addominale che consente di visualizzare la problematica. Per la diagnosi sono utili anche la lastra diretta addome, la colecistografia o la tac. Una situazione clinica asintomatica non richiede solitamente un trattamento di tipo chirurgico, se non come prevenzione delle complicanze. Esistono inoltre farmaci per sciogliere gli addensamenti dovuti a colesterolo. La sabbia biliare sintomatica o complicata richiede terapia chirurgica, che consiste nella colecistectomia, in altre parole nell’asportazione completa della colecisti e dei calcoli in essa contenuti. La terapia del dolore e spasmolitica è invece ogni qualvolta si manifesta la colica.  La malattia richiede una seria prevenzione, protesa a evitare l’implementarsi degli addensamenti nel tempo. l’evoluzione in calcoli, le coliche e le complicanze.

L’ agopuntura omeopatica può essere impegnata in una gestione integrata del paziente con sabbia biliare per la sua funzione analgesica, antinfiammatoria e miorilassante. La metodica è una terapia d’elezione, soprattutto per quei pazienti che per motivi di salute non possono assumere troppi farmaci.  Il valore del trattamento non risiede soltanto nell’analgesia, ma tramite gli effetti miorilassanti e antiinfiammatori contribuisce alla gestione di cause importanti della malattia. Ovviamente il trattamento è integrato in una terapia a secondo dei casi nutrizionale, farmacologica e chirurgica. L’ agopuntura omeopatica  ha un ruolo in una terapia integrata della sabbia biliare e può contribuire a ridurre il fabbisogno di terapia maggiormente invasiva.  L’  agopuntura omeopatica è un atto medico. L’ iscrizione presso l’ Ordine dei Medici e presso il registro dei medici che praticano l’ omeopatia e l’agopuntura predisposti dall’Ordine sono una indicazione sulla qualità della formazione ricevuta dell’operatore. La agopuntura omeopatica non si contrappone ne sostituisce le linee guida della medicina convenzionale. Al contrario l’ agopuntura omeopatica stabilisce con esse una virtuosa sinergia e una straordinaria opportunità anche a livello di prevenzione.

Dott. Fabio Elvio Farello a Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *