Food Insulin Index e agopuntura

Food Insulin Index

food insulin index

food insulin index

Il Food insulin index è la risposta insulinemica di un organismo dopo ingestione di un alimento e tale parametro espandende la conoscoscenza dei legami tra cibo e salute.  Il Food insulin index  è l’effetto d un preciso alimento non sulla glicemia, ma sull’insulina.  Si tratta di un parametro avanzato e recente nella misurazione degli alimento, che consente una migliore valutazione  rispetto all’indice glicemico per non citare le “attempate” calorie.  L’indice glicemico tiene conto infatti solo dell’innalzamento della glicemia in relazione all’impatto di un cibo, ma non della produzione di insulina totale. La elevazione eccessiva dell’insulina è rilevante in numerosi processi di malattia che implicano l’uomo. Il Food insulin index conesnte  infatti di  rilevare che l’attività dell’insulina non dipende esclusivamente dai carboidrati, ma anche da grassi e sopratutto dalle proteine. Queste determinano una richiesta di insulina tardiva rispetto all’ora del pasto, ma non meno impegnativa per l’organismo. Il Food insulin index si misura dopo l’assunzione di 239 kcal,o 1000 kj di un cibo a diversi tempi di assimilazione.  Leggi tutto.

Tef l’effetto termico dei cibi in agopuntura

Tef   l’effetto termico dei cibi in agopuntura

Tef

Tef

L’effetto termico dei cibi Tef è definito come l’aumento o la diminuizione del tasso metabolico dopo assunzione di un pasto. Il Tef ha un impatto importante sulla composizione corporea, sul peso e sulla salute. La digestione di un pasto determina un consumo energetico dovuto alla peristalsi, attività metabolica e assorbimento intestinale. Il consumo di energia dovuto alla digestione diminuisce l’impatto calorico del cibo assunto. Il Tef negativo calcolato in calorie di un alimento si può infatti sottrarre dalla colorie assunte. Alimenti naturali presentano un Tef più o meno negativo ovvero determinano  anche un consumo di calorie oltre che fornirle.  Cibo processato industrialmente invece sembrerebbe possedere addirittura un Tef  positivo ovvero determinante un apporto maggiore di calore di quelle indicate per il suo peso e qualità.

  Leggi tutto.

Tid : Termogenesi indotta dai cibi in agopuntura

Tid : Termogenesi indotta dai cibi in agopuntura

Tid

Tid

La termogenesi indotta dai cibi Tid è definita come l’aumento o la diminuizione del tasso metabolico dopo assunzione di un pasto. La Tid ha un impatto importante sulla composizione corporea, sul peso e sulla salute. La digestione di un pasto determina un consumo energetico dovuto alla peristalsi, attività metabolica e assorbimento intestinale. Il consumo di energia dovuto alla digestione diminuisce l’impatto calorico del cibo assunto. La Tid negativa calcolata in calorie di un alimento si può infatti sottrarre dalla colorie assunte. Alimenti naturali presentano una Tid più o meno negativaovvero determinano  anche un consumo di calorie oltre che fornirle.  Cibo processato industrialmente invece sembrerebbe possedere addirittura una Tid  positiva ovvero determinante un apporto maggiore di calore di quelle indicate per il suo peso e qualità.

  Leggi tutto.

ADS : Azione dinamica specifica indotta dai cibi

ADS : Azione dinamica specifica indotta dai cibi

ADS

ADS

L’azione dinamica specifica indotta dai cibi ADS è definita come l’aumento o la diminuizione del tasso metabolico dopo assunzione di un pasto. La ADS ha un impatto importante sulla composizione corporea, sul peso e sulla salute. La digestione di un pasto determina un consumo energetico dovuto alla peristalsi, attività metabolica e assorbimento intestinale. Il consumo di energia dovuto alla digestione diminuisce l’impatto calorico del cibo assunto. La ADS negativa calcolata in calorie di un alimento si può infatti sottrarre dalla colorie assunte. Alimenti naturali presentano una ADS più o meno negativaovvero determinano  anche un consumo di calorie oltre che fornirle.  Cibo processato industrialmente invece sembrerebbe possedere addirittura una ADS  positiva ovvero determinante un apporto maggiore di calore di quelle indicate per il suo peso e qualità.

  Leggi tutto.

Termogenesi indotta dalla dieta TID

Termogenesi indotta dalla dieta  TID

Termogenesi indotta dalla dieta

Termogenesi indotta dalla dieta

La termogenesi indotta dalla dieta  TID è definita come l’aumento o la diminuizione del tasso metabolico dopo assunzione di un pasto. La termogenesi indotta dalla dieta ha un impatto importante sulla composizione corporea, sul peso e sulla salute. La digestione di un pasto determina un consumo energetico dovuto alla peristalsi, attività metabolica e assorbimento intestinale. Il consumo di energia dovuto alla digestione diminuisce l’impatto calorico del cibo assunto. La termogenesi indotta dalla dieta negativa calcolata in calorie di un alimento si può infatti sottrarre dalla colorie assunte. Alimenti naturali presentano una termogenesi indotta dalla dieta più o meno negativaovvero determinano  anche un consumo di calorie oltre che fornirle.  Cibo processato industrialmente invece sembrerebbe possedere addirittura una termogenesi indotta dalla dieta  positiva ovvero determinante un apporto maggiore di calore di quelle indicate per il suo peso e qualità.

  Leggi tutto.

Effetto termico dei cibi Teof in agopuntura

Effetto termico dei cibi  Teof in agopuntura

effetto termico dei cibi

effetto termico dei cibi

L’effetto termico dei cibi TEOF è definito come l’aumento o la diminuizione del tasso metabolico dopo assunzione di un pasto. Il effetto termico dei cibi ha un impatto importante sulla composizione corporea, sul peso e sulla salute. La digestione di un pasto determina un consumo energetico dovuto alla peristalsi, attività metabolica e assorbimento intestinale. Il consumo di energia dovuto alla digestione diminuisce l’impatto calorico del cibo assunto. Il effetto termico dei cibi negativo calcolato in calorie di un alimento si può infatti sottrarre dalla colorie assunte. Alimenti naturali presentano un effetto termico dei cibi più o meno negativo ovvero determinano  anche un consumo di calorie oltre che fornirle.  Cibo processato industrialmente invece sembrerebbe possedere addirittura un effetto termico dei cibi  positivo ovvero determinante un apporto maggiore di calore di quelle indicate per il suo peso e qualità.

  Leggi tutto.

Cibo processato: un pericolo accettato con superficialità

Cibo processato: un pericolo accettato con superficialità

cibo processato

cibo processato

Il cibo processato a livello industriale è quello che maggiormente contiene gli AGEs ovvero una serie di composti chimici fin troppo trascurati nelle considerazioni che riguardano la salute. Gli AGEs si producono quando gli zuccheri si combinano con proteine o grassi attraverso componenti addizionate al cibo e cotture improprie. Cibo processato aumenta gli AGEs tramite una reazione chimica denominata glicazione avanzata,  da cui la sigla inglese: Advanced Glycation Endproducts. Il cibo processato patisce pertanto  glicosilazioni avanzate ovvero reazioni chimiche successive alla reazione di glicazione iniziale.  Con l’utilizzo di cibo processato  consumiamo più AGEs’s di quanto accadeva anni fà e la loro presenza nel cibo sfugge a qualsiasi obbligo di indicarne la presenza nelle etichette del cibo.  Leggi tutto.